La casa-girasole che sfrutta l’energia solare

apr 11, 2016 Categoria: Impianti fotovoltaici


Leggendo i vari blog sulle energie rinnovabili e le soluzioni innovative ed ecosostenibili ci ha incuriositi un post scritto nel sito TuttoGreen che racconta di un progetto intelligente di un portoghese. Ve lo proponiamo sperando diventi presto realtà.

 

Come noto, sono sempre più gli edifici che utilizzano pannelli fotovoltaici per produrre corrente elettrica mediante energia solare. In Portogallo però si è andati oltre, progettando abitazioni che abbiano sì pannelli solari soprastanti, ma in grado di seguire il movimento del sole. Una sorta di girasoli giganti, insomma. Non a caso, si chiamano Casas em Movimento. In questo modo, si sfrutteranno totalmente i raggi solari, durante tutto l’arco della giornata.

 

A ideare questo tipo di abitazione è stato Guilherme Silva, ispirandosi proprio alla rotazione naturale che i girasoli fanno al fine di seguire l’irraggiamento del sole. Come ci è riuscito? Combinando due movimenti: la rotazione dell’edificio stesso di 180° per tutto il giorno e la rotazione della copertura fotovoltaica, per garantire una inclinazione di 90° della superficie rispetto alla posizione del sole.

 

Grazie a questi movimenti combinati, il pannello sul tetto è in grado di produrre 25.000 kWh di energia elettrica l’anno. Vale a dire cinque volte in più di energia rispetto a un pannello normale per una casa di pari dimensioni.

 

Occorre anche dire che l’impianto controlla il livello d’illuminazione e di ombreggiatura, in modo che d’estate, quando i raggi del sole sono più prolungati e forti, la copertura venga utilizzata anche per il raffrescamento della casa, fino ad un 80% di risparmio rispetto ai costi di condizionamento. Mentre d’inverno garantisce la massima esposizione solare.

 

In Portogallo l’irraggiamento solare va da un tempo medio di nove ore in inverno a un 15 ore d’estate. La copertura mobile si sposta lungo un asse longitudinale e ruota. Sarà poi chi abita la casa a regolare il movimento del pannello a proprio piacere.

 

Inizialmente il progetto Casas em Movimento si riteneva destinato a un pubblico di fascia alta (prezzo di oltre 6mila euro al metro quadro), ma il suo ideatore, Guilherme Silva, punta a far calare questo prezzo e a renderlo accessibile a tutti. Ad esempio portandolo a un prezzo identico a quello del valore di mercato di una normale abitazione della stessa grandezza.

 

 

Fonte: tuttogreen.it

 


Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno