Il fotovoltaico è il miglior investimento: zero rischi, massima resa

Convertirsi al fotovoltaico è una scelta vantaggiosa e lungimirante. Vantaggiosa perché contribuisci a costruire un mondo più pulito. Lungimirante perché il fotovoltaico è il futuro: abitare in una casa energeticamente indipendente sarà, a breve, l’unica alternativa realistica. Il vantaggio è anche economico, ed è sostanzioso: con un impianto fotovoltaico installato sul tetto di casa, il risparmio in bolletta si trasforma, velocemente, in guadagno netto.

È quasi scontato: tutte le famiglie cercano, in un modo o nell’altro, di spendere il meno possibile. La bolletta dell’energia elettrica rientra nel gruppo delle spese fisse, costanti per una famiglia; ed è anche una delle più alte. Come mai?

 

Il prezzo dell’energia elettrica

Il prezzo dell’energia elettrica viene misurato in euro/kWh, ed è il risultato di molti fattori. Come prezzo base, di riferimento, si utilizza il PUN (Prezzo Unico Nazionale), ovvero il prezzo dell’energia elettrica acquistata sul mercato dalla Borsa Elettrica Italiana. Sulle variazioni del PUN incidono fattori come le fonti utilizzate, la stagione, l’andamento dei consumi, il prezzo negli altri mercati europei, fattori geopolitici.

A partire dal PUN, il prezzo finale dell’energia viene stabilito in 2 modi: per il mercato tutelato, è l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti) a stabilire il prezzo del kWh ogni 3 mesi. Per il mercato libero, è il singolo fornitore a decidere a quale prezzo vendere i suoi kWh.

L’importo in bolletta è quindi il risultato del prezzo del PUN e di altre voci, come costi di trasporto, gestione del contatore, IVA e accise.

prezzo-energia-elettrica

 

Prezzo dell’energia elettrica/kWh per una famiglia con un impianto da 3 kW di potenza e 2.700 kWh di consumo annuo.

Fonte: arera.it/it/dati/eep35.htm

Come vedi dal grafico qui sopra, il costo di un kWh ha continuato a crescere nel tempo, toccando, nel I e nel IV trimestre 2019 punte mai raggiunte prima:

  • I semestre 2015 = 18,72 cent/kWh
  • I semestre 2016 =18,84 cent/kWh
  • I semestre 2017 = 18,63 cent/kWh
  • I semestre 2018 = 20,63 cent/kWh
  • I semestre 2019 = 21,74 cent/kWh

Il trend non è incoraggiante. Come possiamo difenderci dalle fluttuazioni del costo dell’energia elettrica?

 

Investire, sì ma dove?

L’unico modo è rendersi parzialmente o completamente indipendenti dalla fornitura di energia elettrica, affidando la propria fornitura di elettricità a fonti alternative, come il fotovoltaico.

Installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa è uno dei pochi investimenti che si possano davvero ritenere:

  • senza rischi
  • redditizi

Per capire meglio quanto sia conveniente investire in un sistema fotovoltaico, facciamo un confronto con un investimento finanziario.

Un investimento finanziario può consistere nell’acquisto di azioni oppure obbligazioni. Per quanto riguarda il mercato azionario, è ben noto come la volatilità sia estrema: le fluttuazioni sono enormi, il rischio di perdita è elevato. Per quanto riguarda le obbligazioni (come i titoli di stato) , invece, il rendimento è molto vicino allo zero, in certi casi addirittura sotto lo zero.

In sostanza, gli investimenti finanziari o sono molto rischiosi, o sono molto bassi: il rapporto tra rischio e rendimento è indissolubile.

Con il fotovoltaico niente di tutto ciò avviene.

 

Investire nel fotovoltaico

Se investi in un impianto fotovoltaico, il rapporto tra rischio e rendimento è praticamente a zero, perché il rischio, a sua volta, è praticamente zero. Non ci sono fluttuazioni di valore, né equilibri economico-politici a incidere sul rendimento del tuo investimento.

Rischio basso, e resa massima: considerata la vita utile dei pannelli fotovoltaici (garantiti 25 anni), il rendimento finanziario medio annuo di un impianto è tra il 9.5% e il 13% netto.

Senza contare che, con un sistema fotovoltaico installato e funzionante, l’abitazione aumenta nettamente il proprio valore intrinseco.

 

Con T-Green, il tuo futuro è al sicuro

Vantaggioso e lungimirante, abbiamo detto all’inizio. Pensa a tutte quelle cose che un tempo sono sembrate superflue, ma di cui ora non potremmo fare a meno: la lavatrice, il telefono, una connessione internet. Una casa senza lavatrice, oggi, è impensabile. Tra 15, 20 anni, sarà impensabile anche una casa che non sia energicamente indipendente: di alternative, non ce ne sono.

Tutto molto bello, ma come faccio a capire se sto guadagnando davvero dal mio investimento fotovoltaico?

Per farlo, devi affidarti all’azienda giusta. T-Green, compreso nel prezzo, garantisce 12 mesi di assistenza personalizzata: con il servizio 1 Anno Insieme A Te, inviamo ai nostri clienti tre report trimestrali e un checkup economico e finanziario che tiri le somme dei primi 12 mesi con il fotovoltaico.

Nei report trimestrali, indichiamo:

  • energia prodotta
  • risparmio ottenuto
  • grado di efficienza dell’impianto
  • impatto positivo sull’ambiente in termini di CO2 risparmiate.

L’ultimo, invece, è un riassunto con i dati statistici raccolti durante le prime 4 stagioni del tuo fotovoltaico: un’analisi approfondita del reale risparmio, con cui controlliamo i conteggi dei conguagli dello scambio sul posto, verifichiamo eventuali eccedenze per cui chiedere il rimborso e verifichiamo il rendimento finanziario dell’impianto. E il tuo futuro è al sicuro.

Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno