Quanto si risparmia con i pannelli fotovoltaici? E quanto si guadagna?

ott 20, 2020 Categoria: Risparmio

Per sapere quanto puoi risparmiare e anche guadagnare con un impianto fotovoltaico, devi partire dall'analisi della tua bolletta. Poi, valuta con attenzione tutte le agevolazioni e i bonus ancora in vigore (scambio sul posto, detrazioni fiscali). Infine, considera che un impianto fotovoltaico di buona qualità può durare decine di anni, e farti rientrare velocemente dall'investimento. Troppo complesso? Ti aiutiamo noi.

 

Installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa ti fa risparmiare sulla bolletta, su questo non ci piove. Ma quanto ti fa risparmiare? E per quanto? E soprattutto, il risparmio è sufficientemente alto da coprire i costi dell'investimento?

Per capire quanto si risparmia con i pannelli fotovoltaici e, di conseguenza, quanto si guadagna con un impianto fotovoltaico, bisogna fare un ragionamento per step.

  1. Analizza i costi in bolletta
  2. Valuta il peso delle agevolazioni e dei bonus
  3. Considera l'investimento sul lungo periodo.

Ecco come.

 

1. Per capire quanto puoi risparmiare/guadagnare con un fotovoltaico, parti dalla bolletta

Prendi la bolletta, cerca lo schema in cui sono separati i vari costi, e segnati:

  • le quote fisse (il canone TV, i costi di trasporto)
  • le quote variabili (corrispondenti ai kWh che hai consumato negli ultimi 60 giorni).

Sappi che un impianto fotovoltaico ti permette di risparmiare solo su quelle variabili, quindi prendi quella somma parziale e dividila per il consumo totale di kWh. Il numero che ottieni è il costo di un singolo kWh. Ossia, è l'importo che potresti risparmiare con i pannelli fotovoltaici ogni volta che non richiedi energia elettrica alla rete, ma la autoproduci.

 

Leggi anche: Come posso misurare il mio consumo di energia elettrica?

 

2. Valuta bene le fonti di ricavo

Considera, poi, che il fotovoltaico ti offre non una, ma ben due fonti di risparmio/ricavo:

  • l'autoconsumo
  • lo scambio sul posto

L'autoconsumo, come abbiamo anticipato, ti fa risparmiare sull'energia prelevata dalla rete; invece che quelli forniti dall'ENEL, usi i tuoi kWh.

Lo scambio sul posto, invece, è uno step successivo. È un meccanismo grazie al quale puoi rivendere al Gestore dei Servizi Energetici l'energia in surplus, cioè l'elettricità che hai prodotto ma non hai auto-consumato perché in quel momento non ne avevi bisogno. Il GSE ti ripaga questa quota di energia reimmessa in rete tramite conguagli semestrali direttamente in bolletta.

In sostanza, non solo paghi meno, ma vieni anche pagato: un buon modo di guadagnare con i pannelli fotovoltaici.

 

3. Le detrazioni fiscali

Non è finita qui: un fattore importantissimo da considerare quando si calcola quanto si può risparmiare con i pannelli fotovoltaici è costituito dalle detrazioni fiscali. Fino alla fine del 2020 e, con buona probabilità, anche per l'anno successivo, sono in vigore 3 tipi di agevolazioni fiscali:

  • detrazione fiscale al 50%, ciò vuol dire che l'impianto lo paghi la metà
  • IVA agevolata al 10%, sia sull'impianto che sugli accessori (inverter, batterie di accumulo, ecc.).
  • Grazie al SuperBonus erogato con il Decreto 34/2020, poi, hai diritto alla detrazione fiscale del 110% se abbini l'installazione di un fotovoltaico a un altro intervento di efficientamento energetico (isolamento termico o sostituzione degli impianti di riscaldamento/climatizzazione). Leggi qui tutti i dettagli sul SuperBonus.

 

4. Il fotovoltaico è un investimento a lungo termine

Infine, ricorda sempre che un sistema fotovoltaico a prezzi medi può durare minimo 20 anni, ma anche di più, fino a 30. Ciò significa che, se dopo i primi 5-6 anni hai risparmiato abbastanza da esserti ripagato l'investimento, dal sesto anno in poi inizi davvero a guadagnare. E si tratta di guadagno netto.

Chiaramente, le condizioni non sono sempre uguali; dipende anche da:

  • dove vivi, perché la produttività dei pannelli al Nord Italia, per esempio, è inferiore a quella dei pannelli al Centro Italia o Sud Italia;
  • la taglia del tuo impianto, perché un conto è un impianto da 3 kW e un altro conto è un impianto da 100 kW;
  • la qualità delle componenti, a partire dai pannelli fotovoltaici e dalla loro efficienza.

Per accorciare i tempi di rientro dell'investimento, devi affidarti ad aziende eccellenti. In T-Green forniamo solo componenti di primissima qualità: pannelli fotovoltaici SunPower e Viessmann, inverter Fronius e SolarEdge. Efficienti, ottimizzati, affidabili nel tempo. 

 

Video
Vuoi il parere di chi ha già installato il fotovoltaico?
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno