Impianti fotovoltaici per agriturismo: i benefici della sostenibilità

set 22, 2022 Categoria: Fotovoltaico commerciale

Per un agriturismo, installare un impianto fotovoltaico è la svolta giusta non solo per ridurre costi e consumi, ma anche per attirare più clienti dando un’immagine green alla propria attività. Scopri in questo articolo i vantaggi, le tipologie e il risparmio offerto dagli impianti fotovoltaici per agriturismo.

impianto fotovoltaico agriturismo


In questo articolo vedremo:

Perché un agriturismo dovrebbe affidarsi a un impianto fotovoltaico

Un agriturismo solitamente offre numerosi servizi ai propri clienti, che non si limitano alla ristorazione ma possono anche comprendere il pernottamento, la produzione e la vendita di prodotti, e tanto altro. Questo porta a consumi energetici annuali consistenti, che è difficile abbassare.

Una soluzione però c’è: il fotovoltaico. Sfruttando l’energia solare, questo sistema di pannelli è in grado di produrre elettricità in autonomia per alimentare l’intera struttura. Un concetto sostenibile che si sposa alla perfezione con la visione degli agriturismi!

Infatti, con un impianto fotovoltaico specifico per agriturismi sarai in grado di avviare la tua attività verso una gestione più ecologica di sprechi e consumi, diminuendoli drasticamente. Ma non solo:

  • ridurrai il tuo impatto sull’ambiente
  • darai un taglio ai costi in bolletta
  • dipenderai sempre meno dalla rete nazionale
  • farai del bene al pianeta

Questi sono i principali vantaggi di cui puoi godere con un impianto fotovoltaico per agriturismo. Devi sapere, però, che ne esistono diverse tipologie, e non tutte potrebbero risultare adatte alla tua struttura.

agriturismo impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici più indicati per un agriturismo

Quindi, cominciamo definendo i fattori che possono influire sull’efficienza o meno di un impianto fotovoltaico per il tuo agriturismo:

  • l’area geografica dove si trova la struttura, che può avere più o meno giorni di sole all’anno
  • lo spazio disponibile sul tetto, da cui dipende il numero di pannelli che si possono installare
  • l’orientamento del tetto, strettamente legato all’irraggiamento solare, da cui dipenderà l’inclinazione dei pannelli
  • i tuoi fabbisogni energetici, da cui dipende la potenza in kilowatt che andremo a installare

Dopo una fase di analisi preliminare, pertanto, si può cominciare a definire l’impianto fotovoltaico più adatto per un agriturismo. Solitamente, si consigliano moduli con una potenza che varia dai 20 ai 50 kW, a seconda anche delle dimensioni dell’azienda e del quantitativo di consumi.

La potenza è legata ovviamente alla dimensione del pannello: a maggiori kW corrisponde un numero maggiore di celle fotovoltaiche da posizionare correttamente sul tuo tetto, in modo che ricevano la maggiore quantità possibile di luce solare per diverse ore al giorno.

Inoltre, esistono due tipologie principali di impianti fotovoltaici che possono adeguarsi ai bisogni del tuo agriturismo:

  • un impianto tradizionale, ovvero il modello standard di pannello
  • un impianto on-grid, ovvero un sistema collegato a delle batterie di accumulo

Le batterie si rivelano necessarie nel momento in cui l’agriturismo ha necessità di immagazzinare energia e conservarla per necessità future, per esempio quando i pannelli non sono in grado di produrre elettricità perché è notte o c’è maltempo.

Scopri di più sui pro e i contro degli impianti fotovoltaici e sulle migliori soluzioni per agriturismi

Ebook
Quali sono i pro e i contro di un impianto fotovoltaico in azienda?

Le possibilità di risparmio offerte dal fotovoltaico

Vediamo ora un esempio di risparmio garantito da un impianto fotovoltaico per agriturismo.

Supponiamo che la tua attività consumi annualmente 25.000 kWh circa all’anno. Per coprire al meglio questo fabbisogno, sarà necessario un impianto di circa 20 kWp. Ipotizziamo inoltre che, nel Nord Italia, questo impianto sia in grado di produrre 22.000 kWh.

Stimando che la spesa energetica sia di circa 0,25 €/kWh, calcoliamo:

22.000 x 0,25 = € 5.500


In un solo anno, quindi, il tuo agriturismo sarà in grado di risparmiare oltre € 5.000!

Questo è il caso di un impianto fotovoltaico tradizionale, allacciato alla rete nazionale per prelevare l’energia residua per alimentare l’agriturismo. Dotandosi di un sistema di accumulo, però, ci si può rendere ancora più indipendenti e risparmiare maggiormente.

Ma c’è ancora un altro modo per ricoprire la spesa iniziale di investimento e aumentare il risparmio ricevuto: si tratta degli incentivi messi a disposizione dallo Stato per l’adozione di fonti di energia rinnovabile. Uno in particolare riguarda agriturismi e aziende agricole: il parco agrisolare.

agriturismo pannelli solari

Parco agrisolare: che cos’è?

Il parco agrisolare è una misura firmata il 25 marzo 2022 che prevede lo stazionamento di 1,5 miliardi di euro nel settore agricolo zootecnico e agroindustriale per:

  • la rimozione di eternit e amianto dalle coperture aziendali
  • la coibentazione e aerazione delle stalle di fattorie e aziende agricole
  • l’adozione di pannelli solari sugli edifici agro-zootecnici, in ottica di riqualificazione energetica

Gli agriturismi che forniscono un servizio di ricezione e di produzione agroalimentare o di allevamento, quindi, rientrano in questo incentivo e possono richiedere l’installazione di un impianto fotovoltaico adatto.

Uno dei requisiti fondamentali è non consumare il suolo agricolo, il che significa riqualificare le strutture preesistenti installando i pannelli esclusivamente sul tetto dell’attività, così da non occupare altro terreno.

Altro requisito importante è l’adozione di questa fonte rinnovabile esclusivamente per la copertura del fabbisogno aziendale. Inoltre, i pannelli devono avere una potenza che non supera il consumo medio annuo dell’agriturismo.

Chi ne può beneficiare?

  • gli imprenditori agricoli professionali (IAP)
  • le imprese agroindustriali (codice ATECO)
  • le cooperative agricole conformi all’articolo 2135 del codice civile
  • le cooperative o i consorzi conformi all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio 2001 n. 228.

La spesa ammissibile massima garantita dal parco solare è di € 1.000.000 (IVA esclusa) a beneficiario e di € 750.000 (IVA esclusa) per ogni singolo progetto.

Vuoi sapere di più sull’installazione di impianti fotovoltaici per agriturismo? Chiedi a T-Green!

Contattaci
Contattaci per un preventivo senza impegno
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno