Come funziona l’autoconsumo con un impianto fotovoltaico?

feb 11, 2022 Categoria: Fotovoltaico residenziale

L’autoconsumo è il fattore di maggiore risparmio per chi possiede il fotovoltaico. Autoconsumando l’energia prodotta dal tuo impianto si riducono i prelievi dalla rete e di conseguenza le bollette elettriche.


Nella scelta di installare un impianto fotovoltaico per la tua casa o la tua azienda, avrai sicuramente considerato il fattore autoconsumo. Scopri in questo articolo di che cosa si tratta e come massimizzarlo per ottenere un ritorno sull’investimento maggiore.

In particolare vedremo:

Che cos’è l’autoconsumo del fotovoltaico?

Con autoconsumo si intende la possibilità di produrre energia elettrica con un impianto fotovoltaico e di consumarla sul luogo, che sia la tua abitazione o la tua azienda. Questo è possibile perché i pannelli fotovoltaici trasformano l’energia solare in elettricità e di conseguenza, installando uno di questi sistemi, potrai far fronte ai tuoi fabbisogni energetici in modo semplice e a impatto zero.

Nel momento in cui generi elettricità tramite i tuoi pannelli fotovoltaici, questa può essere:

  • autoconsumata in loco dall'utente finale;
  • immessa nella rete elettrica nazionale e quindi gestita dal distributore locale
  • immagazzinata nelle batterie ad accumulo, per poter essere consumata in un secondo momento

Sia in caso di autoconsumo fotovoltaico che in tutti gli altri casi, si ottiene un vantaggio enorme, legato alla sostenibilità: sfruttando l’energia solare, la tua casa o la tua azienda sarà in grado sia di sprecare meno energia elettrica, sia di produrre energia pulita, contribuendo alla promozione delle fonti rinnovabili come alternativa per un mondo più green.

Ma vediamo più nel dettaglio gli altri vantaggi dell’autoconsumo fotovoltaico.

I vantaggi garantiti dal fotovoltaico e dell’autoconsumo

Oltre all’aspetto ecosostenibile, ci sono diversi benefici che l’installazione di un impianto fotovoltaico e l’autoconsumo che ne consegue possono apportare alla tua residenza o alla tua azienda:

  • Risparmio economico: installare moduli fotovoltaici significa rendersi il più indipendenti possibile dal gestore dei servizi energetici. Questo perché avrai molto meno bisogno di ricorrere alla rete elettrica nazionale (e anzi, a seconda dei tuoi fabbisogni e degli impianti installati, potresti non averne proprio più bisogno). Di conseguenza, i costi delle tue bollette si ridurranno notevolmente!
  • Possibilità di ricorrere agli incentivi fiscali disponibili: lo Stato, infatti, ha previsto una serie di agevolazioni per aziende e di incentivi per privati che permettono di ridurre la spesa di acquisto di un impianto fotovoltaico e al tempo stesso di ridurre i tempi di rientro dell’investimento.
  • Guadagno economico: per esempio, sfruttando lo Scambio sul Posto, una forma di autoconsumo fotovoltaico tramite cui rivendere al GSE l’energia elettrica in eccesso, ovvero quella autoprodotta e non consumata dalla tua abitazione o azienda.

Come sfruttare al massimo l’autoconsumo del fotovoltaico

Quindi, a fronte dell’installazione dell’impianto più adatto alla tua casa o alla tua azienda e al ricordo alle detrazioni fiscali disponibili, potrai usufruire del potere di autoconsumo del fotovoltaico per generare l’energia necessaria a soddisfare i tuoi bisogni specifici.

Per sfruttare al massimo l’autoconsumo, bisognerà però utilizzare il più possibile gli elettrodomestici di casa o i macchinari dell’azienda nei momenti in cui l’impianto è produttivo. In altre parole: se in una giornata di sole faccio andare lavastoviglie o lavatrice, l’energia necessaria verrà prodotta sul momento dal mio impianto fotovoltaico, senza che questo si affidi alla rete per soddisfare la richiesta istantanea di elettricità.

Senza contare che oggi, la maggior parte degli apparecchi elettrici moderni possono essere programmati persino a distanza, così da attivarli e usufruire dell’autoconsumo fotovoltaico nei momenti migliori della giornata.

D’altra parte, invece, per un’azienda non è così semplice decidere tassativamente quando concentrare la propria produzione. Per questo, prima di trovare la forma di autoconsumo fotovoltaico più adatta per un’impresa, è necessario conoscere il proprio fabbisogno energetico e quali sono le ore più produttive, se il giorno o la notte. Da lì, si può ottenere l’impianto fotovoltaico più adatto alle proprie esigenze.

In questo modo, il fotovoltaico diventa un investimento maggiormente remunerativo e si massimizzano i vantaggi del fotovoltaico, riducendo drasticamente al tempo stesso il prelievo di energia dalla rete, prelievo che è sempre più oneroso ed è destinato a crescere ogni anno.

Fotovoltaico e autoconsumo: un esempio concreto

Facciamo un esempio concreto su come misurare la quantità di energia autoprodotta ed autoconsumata. Per farlo ho bisogno di due dati:

  • Energia totale prodotta, dato che si ha attraverso il display dell’inverter dell’impianto fotovoltaico o tramite l’App per chi possiede il monitoraggio via Wi-Fi integrato.
  • Energia immessa in rete, dato che si ha grazie al contatore bi-direzionale che si installa durante la fase di allacciamento dell’impianto.

E la formula sarà:

Energia totale prodotta - Energia immessa in rete = Energia autoconsumata

Se in un anno il primo contatore ha rilevato 3.900 kWh prodotti dal mio impianto e il secondo contatore ha rilevato in totale 2.000 kWh di energia immessa in rete, sottraendo l’energia immessa dall’energia complessivamente prodotta si ottiene l’energia autoconsumata: 1.900 kWh.

In conclusione, più riesco ad aumentare la quota di energia autoconsumata, più l’investimento sarà remunerativo.

Ti interessa sapere di più sull’autoconsumo fotovoltaico? Contattaci e risponderemo alle tue domande!

Contattaci
Contattaci per un preventivo senza impegno
Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno