Indipendenza energetica in azienda: sogno o realtà?

apr 05, 2022 Categoria: Fotovoltaico commerciale

Nella via per la transizione energetica, spesso ci si concentra solo sui benefici ambientali delle fonti rinnovabili. Un’azienda, però, può godere anche di risparmi economici incredibili. Come? Raggiungendo l’indipendenza energetica! Scopri tutto sull’argomento in questo articolo.

indipendenza energetica in azienda

 

Per un’azienda, ottenere l’indipendenza energetica e soddisfare il proprio fabbisogno in autonomia sembra un obiettivo irraggiungibile, ma non è così. Ci sono diverse fonti di energia rinnovabile che possono aiutare la tua attività a dipendere sempre meno dalla fornitura pubblica. Uno di questi è il fotovoltaico.

In questo articolo scopriamo:

Che cos’è l’indipendenza energetica?

Partiamo da una definizione: l’indipendenza energetica consiste nel diventare completamente autonomi dalla rete nazionale, attraverso l’adozione di soluzioni e sistemi che provvedono ad alimentare la propria azienda.

Infatti, la fornitura elettrica solitamente deriva da combustibili fossili e idrocarburi che vengono trasformati in energia dalle centrali dei gestori elettrici principali, i quali successivamente la distribuiranno attraverso la rete nazionale. Questo procedimento, però, produce sprechi inutili di risorse.

In questo senso, l’indipendenza energetica contribuisce anche a ottimizzare l’intero processo aziendale, perché oltre all’autosostentamento del proprio fabbisogno ridurrai gli sprechi di energia e i costi della fornitura elettrica.

Come può un’azienda autoprodurre energia per essere indipendente?

Prima di cominciare ad autoprodurre energia, un’azienda deve essere a conoscenza di alcuni fattori:

  • Qual è il proprio fabbisogno energetico medio (mensile o annuo)
  • Se l’azienda è in grado di produrre energia senza appoggiarsi al GSE
  • Come agire in caso di energia non sufficiente

Come approfondiremo più avanti, non tutte le aziende hanno la possibilità di soddisfare i propri bisogni energetici – per motivi economici o organizzativi – e non sempre è necessario staccarsi dalla rete nazionale, anzi. Il concetto di indipendenza energetica è più ampio, e riguarda piuttosto il riuscire a sostentare la propria azienda in autonomia per una buona percentuale.

E soprattutto, l’indipendenza energetica è il primo passo nella lotta contro i consumi che impattano maggiormente sull’ambiente e sulle spese della propria impresa. Per vincere questa battaglia, il metodo più infallibile che rende energeticamente indipendenti è uno: installare un impianto fotovoltaico.

 

fotovoltaico per l'indipendenza energetica

Impianti fotovoltaici: i migliori alleati dell’indipendenza energetica

Una delle poche, se non l’unica fonte rinnovabile che permette di ottenere un alto grado di indipendenza energetica per un’azienda è il fotovoltaico. Produrre elettricità a partire dall’energia solare ha dei benefici incredibili nel lungo termine.

Peccato però che spesso questi vantaggi vengono offuscati dall’altro lato della medaglia: i costi. I pannelli fotovoltaici sono infatti percepiti come dispendiosi, e questo scoraggia molto le aziende.

In realtà, non c’è nulla di più sbagliato: è vero che la spesa per il fotovoltaico può essere consistente, anche perché è strettamente legata al dimensionamento dell’impianto che si vuole realizzare, ma l’indipendenza energetica che se ne ricava permette di ricoprire l’intero investimento, lasciando spazio anche a guadagni notevoli.

Questo concetto è ancora più vero se insieme ai moduli ci si dota di un sistema di accumulo, ovvero di batterie con cui è possibile immagazzinare l’energia prodotta in surplus e conservarla per il futuro, nei momenti di necessità, oppure rivenderla al GSE tramite il meccanismo dello Scambio sul Posto.

Un doppio vantaggio che, unito al risparmio economico sui consumi elettrici e all’impatto zero che questa energia pulita ha sull’ambiente, facilita la transizione all’indipendenza energetica e conferma la validità del fotovoltaico.

 

Scopri quale impianto si adatta meglio alla tua azienda e raggiungi l’indipendenza energetica!

Ebook
Scarica il nostro ebook gratuito sugli impianti per aziende

Un mito da sfatare: si raggiunge l’indipendenza energetica anche restando collegati alla rete elettrica

Come accennato in precedenza, spesso si pensa che per ottenere l’indipendenza energetica ci si debba per forza scollegare dalla rete elettrica pubblica. Ma non è così.

Prima di approfondire l’argomento, bisogna però fare una distinzione tra due tipologie di pannelli fotovoltaici:

  • da un lato, abbiamo gli impianti on-grid, che sono solitamente connessi alla rete nazionale
  • dall’altro, gli impianti off-grid o a isola, installati in zone remote o scollegate dai centri abitati e per le quali sarebbe dispendioso provvedere agli allacciamenti elettrici

Quindi, è vero che si può essere energeticamente autonomi senza collegamento alla fornitura elettrica, ma ciò è necessario solo in caso di impianti off-grid. Per quanto riguarda gli on-grid, invece, bisogna valutare attentamente la capacità di autoproduzione dell’impianto.

Rimanere collegati alla rete, infatti, consente di avere maggiore sicurezza a fronte di situazioni in cui non si ha a disposizione energia autosufficiente. Per esempio quando:

  • non si ha la possibilità di installare un impianto che produce energia elettrica pari al fabbisogno aziendale
  • è notte o ci sono giornate nuvolose, durante le quali il pannello non sfrutta l’irraggiamento solare
  • ci sono problemi di stabilità o malfunzionamento nell’impianto

In sostanza, per raggiungere l’indipendenza energetica non è necessario staccarsi dalla rete nazionale, ma anzi è più proficuo sfruttare l’energia fotovoltaica in concomitanza con quella elettrica fornita dagli enti pubblici. In questo modo si possono comunque ottenere vantaggi notevoli e si ha la sicurezza di avere sempre a disposizione un allacciamento in caso di bisogno.

 

Ti abbiamo convinto sulla validità dell’indipendenza energetica? Contattaci per sapere di più

Contattaci
Contattaci per un preventivo senza impegno
Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno