Come risparmiare sulla bolletta elettrica? 6 consigli di esperti

apr 19, 2022 Categoria: Fotovoltaico residenziale

Esistono molti modi per consumare meno energia in casa. Se ti stai chiedendo come risparmiare sulla bolletta elettrica, e avere anche un occhio di riguardo per l’ambiente, in questo articolo ti mostriamo 6 metodi complementari per raggiungere più facilmente l'obiettivo risparmio.

come-risparmiare-sulla-bolletta-elettrica


Sono tante le soluzioni su come risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica. Ci sono però alcuni accorgimenti che sono molto più efficaci di altri.

Vediamoli insieme:

1. Aumentare la classe energetica ad A, A+ e A++: caratteristiche e vantaggi

Scegliere elettrodomestici di classe energetica alta è solo uno dei modi per risparmiare sulla bolletta elettrica, che può, anzi deve, accompagnarsi ad altre pratiche quotidiane come l’utilizzo corretto degli apparecchi elettrici e l’installazione di un impianto fotovoltaico.

Le classi di consumo energetico indicano i valori di efficienza dell’apparecchio a cui si riferiscono, espressi in kWh/anno. Le classi vanno dalla A+++, massima efficienza, alla G, minima efficienza. Anche se una classe alta, presa isolatamente, non è di per sé sinonimo di risparmio energetico, scegliere attentamente ogni elettrodomestico può fare la differenza sulla tua bolletta.

Le fasce di consumo variano per ogni elettrodomestico: ad esempio, un frigorifero in classe A++ consuma meno di 188 kWh all’anno, mentre uno in classe A consuma tra 263 e 344 kWh all’anno. Si vede allora come, scegliendo un frigorifero in classe A++, si possa risparmiare fino al 50%in più sulla bolletta di energia elettrica rispetto a uno di classe A.

2. Come risparmiare sulla bolletta elettrica grazie al fotovoltaico

Uno dei metodi definitivi per risparmiare sulla bolletta elettrica è sicuramente convertirsi al fotovoltaico. Installando sul tetto di casa alcuni pannelli fotovoltaici, puoi sfruttare l’energia del sole, trasformarla in energia pulita e accumularla nelle batterie al litio, diminuendo nettamente i tuoi consumi.

I tipi di impianti fotovoltaici più efficienti sono 2: quelli tradizionali e gli impianti on grid. Entrambi sono collegati alla rete elettrica nazionale e ti permettono di effettuare il cosiddetto Scambio sul Posto, ossia di rivendere al distributore ufficiale l’energia pulita che non utilizzi. In questo modo, potrai sfruttare al 100% l’energia in più prodotta dal tuo impianto, senza sprechi, ottenendo così un risparmio ulteriore sulla bolletta elettrica.

La differenza tra i due tipi di impianto consiste nella presenza o meno di batterie:

  • in un impianto tradizionale l’energia prodotta va consumata all’istante oppure rivenduta tramite Scambio sul Posto, ma non può essere accumulata.
  • un impianto on grid, invece, consente anche di accumulare l’energia pulita nelle apposite batterie agli ioni di litio, per utilizzarla nelle ore di buio. E senza dover aspettare la carica completa.

Vuoi sapere di più su come risparmiare sull’energia elettrica con il fotovoltaico?

Ebook
Ricevi la nostra Guida agli incentivi 2022

3. Risparmiare sulla bolletta elettrica ottimizzando gli elettrodomestici che consumano troppa energia

Alcuni elettrodomestici, come frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie, sono dei veri “vampiri” succhia-energia. Quindi, come risparmiare sulla bolletta elettrica, utilizzandoli in modo intelligente?

Frigorifero

  • scegli la dimensione giusta (per 3-4 persone, va bene un frigorifero da 200-250 litri)
  • non metterci pietanze calde ed evita di aprire l’anta troppe volte
  • per risparmiare sulla bolletta elettrica, posizionalo lontano da fornelli, finestre o termosifoni
  • evita sia il sovraccarico che il vuoto completo
  • mantieni la temperatura tra i 5° e i 7°, e verifica periodicamente lo stato delle guarnizioni

Freezer

  • imposta sempre la temperatura con valori compresi tra -18° e -15°, perché a temperature diverse i consumi di energia elettrica decollano, mala conservazione degli alimenti non migliora
  • pulisci regolarmente il pannello posteriore e la serpentina: se queste parti sono coperte di polvere, il freezer consuma di più
  • risparmia sulla bolletta elettrica evitando di aprire lo sportello troppe volte

Lavatrice

  • utilizza solo il pieno carico, o al massimo il mezzo carico
  • evita i pre-lavaggi e i lavaggi ad alte temperature: un ciclo a 90° è indispensabile solo se gli abiti sono irrimediabilmente macchiati, altrimenti 40°-60° sono più che sufficienti

Lavastoviglie

  • avvia un ciclo solo se è piena o mezza piena
  • evita l’asciugatura, non è necessaria, basta aprire lo sportello una volta finito il ciclo
  • per sfruttare il lavaggio a freddo, e prolungare la durata di vita dell’apparecchio risparmiando sulla bolletta elettrica, sciacqua piatti, bicchieri e posate nel lavello prima di metterli in lavastoviglie

Scaldabagno

  • preferisci sempre uno scaldabagno a gas rispetto a quello elettrico
  • installa il boiler vicino a lavandino, vasca o doccia, per evitare dispersioni di calore lungo i tubi, ma anche lontano da finestre o pareti troppo umide
  • per risparmiare sulla bolletta elettrica, accendilo preferibilmente di notte e imposta la temperatura sui 40° in estate e 60° in inverno
  • preferisci sempre la doccia al bagno: per riempire una vasca servono 80 litri di acqua, per fare una doccia completa ne bastano 25!

4. Installare un sistema di Smart House

Che cos’è la Smart House? È un impianto di domotica che permette di controllare in modo efficiente e in ogni momento diversi sistemi che compongono la tua casa: luci, porte, caldaia, riscaldamento, e così via.

Rappresenta un’importantissima fonte di risparmio sulla bolletta elettrica perché puoi:

  • regolare la temperatura di casa e spegnere le luci anche a distanza, quando sei fuori casa
  • registrare le preferenze della temperatura di casa, così da attivare il riscaldamento solo in determinate fasce orarie e fino a una certa soglia
  • unita a un impianto fotovoltaico, puoi decidere di accendere gli elettrodomestici quando l’energia è al picco di produzione
  • scollegare gli elettrodomestici più energivori in caso di sovraccarico energetico

Grazie alla domotica, quindi, non dovrai preoccuparti di correre a casa per controllare che tutte le luci siano spente o che gli elettrodomestici non stiano consumando troppa energia. Il risparmio sulla bolletta elettrica dato da questo potente strumento di controllo è notevole!

sistema-di-smart-home

5. Scegliere lampadine a basso consumo di energia

Un’altro consiglio su come risparmiare sulla bolletta della luce è dato dalle lampadine LED. Queste, infatti, consumano molto meno rispetto a quelle tradizionali (usano circa il 90% in meno di energia), e durano molto di più. Anzi, sono le lampadine che permettono il migliore risparmio sulla bolletta elettrica! 

Con una spesa media annua di € 2 per 1000 ore e una durata fino a 22 anni, quindi, otterrai un’efficienza energetica senza eguali. Quanto poi il loro ciclo di vita si è completato, potrai smaltirle in un’isola ecologica. Senza contare che, in caso di rottura, non provocano nessun danno all’ambiente!

Infatti, il risparmio sulla bolletta elettrica delle lampadine LED è fortemente legato all’impatto ambientale: non emettendo alcun raggio U.V., rappresentano un’alternativa sicura rispetto ad altre soluzioni per l’illuminazione.

6. Come risparmiare sulla bolletta elettrica? Altre piccole buone abitudini da adottare

Ecco qualche ultimo piccolo accorgimento per risparmiare sulla bolletta elettrica:

  • Limita gli apparecchi in stand-by, che consumano molta corrente senza fare praticamente nulla. Come controllare i loro consumi? Spegnili e controlla il contatore della corrente. Premendo il pulsante a destra del display, apparirà il tuo codice cliente, la fascia oraria in cui ti trovi e i consumi istantanei sotto la dicitura Pot. Ist.
  • Usa le multiprese per risparmiare sulla bolletta elettrica: collegate all’impianto TV o al computer (casse, stampante, router, ecc.), ti permettono di risparmiare fino a € 40 all’anno, a fronte di un investimento di circa € 5. Spegnendo un solo interruttore, di notte o quando sei fuori casa per ore, togli corrente a molti apparecchi tutti insieme. Non solo, spegnere gli apparecchi ha effetti positivi sugli stessi, perché evita il logoramento precoce delle componenti.
  • Elimina le stufette: stufette elettriche, phon, condizionatori sono nemici del risparmio sulla bolletta elettrica perché consumano molto più degli altri apparecchi. Un condizionatore usato un paio d’ore al giorno consuma circa € 17 al mese; il suo impatto in due mesi di utilizzo è di € 35, pari al consumo in stand-by per i restanti 10 mesi!
  • Togli gli alimentatori dalla presa: certo, non impattano in modo così decisivo sulla tua bolletta, ma comunque il consumo non è a zero. Tra l’altro, lasciandoli attaccati alla presa, si usurano più rapidamente.

Vuoi scoprire altre risposte alla domanda “come risparmiare sulla bolletta di energia elettrica?”

Contattaci
Contattaci per un preventivo senza impegno
Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno