Come accumulare energia fotovoltaica e ridurre gli sprechi

nov 03, 2021 Categoria: Energia, ambiente e ecosostenibilità

Per raggiungere una piena efficienza energetica, un impianto fotovoltaico con accumulo di energia potrebbe essere la soluzione perfetta per la tua azienda. Ma come funziona? E quale sistema è meglio scegliere? Scopri con T-Green tutte le possibilità e i vantaggi degli accumulatori di energia elettrica!

energia solare


Durante la scelta di un impianto fotovoltaico, spesso ci si trova davanti alla possibilità di dotarsi o meno di sistemi che consentono di immagazzinare energia per un secondo momento. Potrebbe capitare infatti, a seconda dell’irraggiamento solare, di produrre energia in eccesso, un quantitativo che può essere sfruttato in moltissimi modi. 

Oggi in commercio si possono trovare numerosissime soluzioni che permettono di accumulare energia fotovoltaica e ottimizzare non solo la produzione di elettricità da fonti rinnovabili, ma soprattutto il consumo aziendale.

Di quali strumenti si tratta? Scopriamolo insieme.

Cos’è l’accumulo e come funziona?

Come dicevamo in precedenza, un impianto fotovoltaico può essere o non essere dotato di accumulatori di energia.

Nel primo caso, significa che i pannelli sono provvisti di batterie ad accumulo che immagazzinano tutta l’energia che si può ottenere dal sole e la conservano, pronta per essere utilizzata in qualsiasi momento; nel secondo caso, invece, l’impianto produrrà energia esclusivamente per un consumo immediato.

Gli accumulatori di energia fotovoltaica, pertanto, sono sistemi composti da batterie e schede elettroniche che permettono di trattenere l’elettricità catturata per un periodo di tempo illimitato, in modo da poterla utilizzare anche in un secondo momento.

energia solare


Solitamente, sono due le opzioni di impiego possibile di questa energia in surplus:

  • o la si rivende al GSE tramite il meccanismo dello Scambio sul Posto, che permette appunto di cedere al gestore dei servizi energetici l’accumulo eccedente di energia fotovoltaica non autoconsumata.
  • oppure la si conserva negli accumulatori di energia per il fotovoltaico come scorta.

In generale, questi sistemi sono dotati di un meccanismo intelligente che individua autonomamente se l’energia solare può essere conservata nelle batterie, se è necessario utilizzarla per l’autoconsumo, oppure se c’è bisogno di allacciarsi alla rete perché il fabbisogno è troppo alto.

È importante però tenere in considerazione il fatto che cedere l’energia al GSE presenta un costo maggiore (di 0,21 euro) rispetto alla tariffa premio di autoconsumo (pari a 0,16 euro per kW prodotto). Pertanto, si nota facilmente come il guadagno risieda nell'autoconsumo dell’intera energia prodotta.

Contattaci
Contattaci per un preventivo senza impegno

Quali sono i vantaggi degli accumulatori di energia?

Un sistema fotovoltaico sprovvisto di accumulo di energia elettrica può presentare purtroppo dei limiti: siccome i pannelli funzionano a seconda dell’irraggiamento solare, in caso di maltempo o di notte non è possibile produrre energia da utilizzare nei momenti di bisogno.

Per ovviare a questa discontinuità, il rimedio è installare un accumulatore di energia: grazie a questo strumento, infatti, è possibile sfruttare l’elettricità anche a fronte di condizioni sfavorevoli, garantendo quindi sempre una fonte di energia di riserva.

Quali sono i vantaggi?

  • gli accumulatori possono renderti un produttore di energia fotovoltaica autonomo, senza bisogno di agganciarsi alla rete elettrica ma provvedendo in modo autosufficiente al fabbisogno energetico della propria azienda.
  • permettono un ritorno economico considerevole, perché in questo modo ci si rende indipendenti dalla rete: non è necessario utilizzare l’elettricità del GSE e quindi si risparmia sui costi della bolletta della luce.
  • il loro funzionamento è continuo, non è soggetto a cali della corrente o discontinuità, per cui possono sempre immagazzinare energia rinnovabile
  • senza contare il fatto che gli accumulatori di energia fotovoltaica possono immagazzinare mediamente, a seconda della tipologia di batterie, il 70% dell’elettricità prodotta dall’impianto.

impianti fotovoltaici

Come scegliere un accumulatore di energia fotovoltaica?

Sono diverse le distinzioni che si possono fare tra le tipologie di accumulatori di energia elettrica fotovoltaica. Una prima differenza sta nella loro composizione, perché possiamo trovare:

  • inverter con batteria integrata, ovvero dispositivi che permettono la trasformazione della corrente continua in corrente alternata, uniti a una batteria al piombo o al litio. Questo sistema garantisce compattezza e minimo ingombro.
  • sistemi componibili con batterie esterne, dove l’accumulatore, in questo caso, è posizionato e collegato ai pannelli fotovoltaici esternamente, e garantisce maggiore flessibilità perché permette di sfruttare diverse tecnologie e modalità di accumulo, in base alle necessità dell’azienda che li installa.

E ancora, un’altra distinzione è se scegliere un impianto fotovoltaico con accumulo tramite batterie:

  • al piombo, più economiche ma anche più ingombranti e soggetta a una perdita della loro efficienza, che comporta una manutenzione più costosa (la durata di queste batterie è di 2-3 anni in media)
  • al litio, più costose, anche se la differenza di prezzo è diminuita notevolmente negli ultimi anni. Al tempo stesso, queste batterie sono più resistenti ed efficienti: la loro vita media è di 5-10 anni, per questo sono più affidabili.

Infine, una distinzione fondamentale nella scelta del sistema di accumulo è tra impianti:

  • On Grid, quindi collegati alla rete ENEL e che costituiscono parte integrante della rete elettrica nazionale.
  • Off Grid, chiamati anche impianti a isola, ovvero completamente sganciati dalla rete e che costituiscono un sistema del tutto autonomo.

Entrambe queste tipologie necessitano di un inverter, mentre le batterie ad accumulo sono obbligatorie soltanto negli impianti Off Grid. In quelli On Grid sono facoltative.

In base a tutte queste caratteristiche, puoi facilmente capire come accumulare energia fotovoltaica e quale sistema è più adatto alle tue esigenze di consumo.

Per qualsiasi supporto nella scelta di installare un impianto fotovoltaico per la tua azienda, puoi sempre rivolgerti a T-Green! Scopri i progetti che realizziamo:

Case History
Scopri la nostra Case History sull'azienda Porta Solutions
Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno