Bolletta luce: come risparmiare?

apr 24, 2020 Categoria: Risparmio

Allarme bolletta luce: come risparmiare quando il conto è salato? I modi per risparmiare ci sono, puoi adottarli tutti o solo alcuni, in base alla tua situazione e alla tua voglia di intraprendere un cambiamento positivo.

 

 

Quando ci spaventiamo davanti ai numeri della bolletta della luce e ci scervelliamo su come potremmo risparmiare, la prima soluzione dovrebbe essere scontata: basta con gli sprechi! Le bollette alte sono spesso causate da consumi disordinati, sprechi di energia, pigrizia e sbadataggine. Spesso, ma non sempre.

Eccoti allora 5 modi per risparmiare energia: 5 modi che, come vedrai, implicano una consapevolezza e un impegno crescenti.

 

1. Semplice: per risparmiare, non sprecare energia

Se la bolletta della luce è troppo alta, per risparmiare parti dalle basi: cerca di consumare meno energia, evitando gli sprechi.

  1. Quando esci da una stanza, spegni sempre la luce;
  2. Quando vai a dormire, spegni (niente stand-by! Se necessario, stacca la presa) tutti gli apparecchi che non userai per le seguenti 7/8 ore, quindi router, PC, monitor del PC, TV, stampanti, radio, ecc.
  3. Non fare lavatrici o lavastoviglie mezze vuote: se hai pochi capi o piatti da lavare, lava a mano oppure aspetta il secondo giro;
  4. Se ti piace cucinare con anticipo per tutta la settimana, ricordati almeno di non mettere in frigo/freezer i cibi ancora caldi;
  5. In estate, non tenere il condizionatore costantemente sui 18 gradi: oltre a risparmiare energia, farai un favore alla tua salute.

 

2. Un po’ meno semplice: modifica le tue abitudini

Per abbassare la bolletta della luce e risparmiare un po’di denaro ogni mese, potresti dover modificare le tue abitudini in modo più consistente.

Per esempio:

  • Ti piace cucinare con il forno, ma abiti da solo o al massimo con un’altra persona? Compra un fornetto più piccolo: impiega meno tempo e meno energia per scaldarsi.
  • Devi comprare un computer nuovo? Privilegia un portatile rispetto a un fisso.

Come saprai, poi, ormai molti gestori di energia elettrica propongono una tariffa che varia in base alla fascia oraria: durante la giornata, ci sono fasce orarie (la sera tardi, la notte, la mattina presto) in cui l’elettricità costa meno, e altre (durante il giorno) in cui costa di più. Per risparmiare sulla bolletta della luce, sfruttare le fasce orarie è di grande aiuto: puoi organizzarti in modo tale da usare gli elettrodomestici più energivori la sera tardi o il mattino presto.

 

3. Scegli un’offerta luce vantaggiosa

Se ti sembra che la tua bolletta della luce sia troppo alta, controlla anche il tuo contratto con il gestore: potrebbe essere molto vecchio e non offrire nessuno dei vantaggi che oggi vengono inclusi nei nuovi contratti; potrebbe essere ancora un contratto con tariffa monoraria, per esempio. Scegliendo contratto e tariffa adatti ai tuoi consumi, la tua bolletta si abbasserà sicuramente.

Un altro buon modo di risparmiare qualche soldino sulla bolletta della luce è scegliere la domiciliazione bancaria con ricevuta elettronica: riceverai un ottimo sconto iniziale e, ogni bimestre, risparmierai sui costi di stampa e di invio della bolletta cartacea.

 

4. Scopri il mondo dell’efficienza energetica

Se ancora non l’hai fatto, abbandona elettrodomestici e apparecchi vari vecchi ed energivori, e scopri finalmente il mondo dell’efficienza energetica. Frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, condizionatori in classe A/A+ e superiori consumano pochissima energia rispetto ai loro antenati. Certo, all’acquisto il loro valore è più alto, ma viene ricompensato dal risparmio in bolletta degli anni successivi.

La stessa cosa vale per l’illuminazione: le lampadine al LED sono la scelta che devi fare se la bolletta della luce è troppo alta e vuoi iniziare a risparmiare.

 

5. Esplora le possibilità offerte dalle rinnovabili

Se tutto ciò non fosse abbastanza, se ti sentissi pronto per una scelta più forte, una scelta definitiva, allora ecco cosa fa per te: le energie rinnovabili.

Installando un sistema fotovoltaico sul tetto di casa, non otterrai un semplice risparmio sulla bolletta della luce, bensì non avrai più una bolletta della luce! L’obbiettivo del fotovoltaico (con accumulo) è proprio quello dell’indipendenza energetica, che si raggiunge per gradi e non è obbligatoria: puoi optare per un fotovoltaico tradizionale e supportare l’autoproduzione con un limitato acquisto di energia dal gestore.

Convertirsi alle energie rinnovabili significa dapprima investire, poi risparmiare e poi iniziare a guadagnare dall’energia auto-prodotta, ma con la consapevolezza di aver compiuto una scelta sostenibile, una dichiarazione d’amore per il pianeta e per i nostri successori. 

 

Quiz
Sei sicuro di sapere quali elettrodomestici consumano di più

 

Vuoi conoscere i dettagli dei nostri servizi? Contattaci tramite il form qui sotto!

Torna al Blog
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno