Fotovoltaico: le novità del 2020

mar 05, 2020 Categoria: Curiosità

Quali sono le novità sul fotovoltaico nel 2020 (se ce ne sono)? Nuovi incentivi? Nuove tecnologie? Nuovi progetti? Scopriamolo insieme.

 

Il mondo del fotovoltaico è in costante fermento, ogni anno ci lascia col fiato sospeso: gli incentivi saranno confermati? Verranno perfezionati nuovi pannelli fotovoltaici? La mentalità globale muterà finalmente a favore di un’economia più sostenibile?

Anche per quest’anno, nessuna delusione: ecco le più interessanti novità sul fotovoltaico.

 

Gli incentivi sul fotovoltaico

Più che novità, si tratta di una gradita conferma. Per tutti gli impianti domestici realizzati entro il 31 dicembre 2020, sono infatti confermati:

  • l’Ecobonus, con detrazione fiscale al 50% per la spesa dell’impianto, comprese le batterie di accumulo;
  • l’IVA agevolata al 10%;
  • la possibilità di vendere energia al GSE tramite il meccanismo dello Scambio Sul Posto.

Anche quest’anno, installare un impianto fotovoltaico domestico conviene, eccome!

 

Novità sull’andamento del mercato

Se gli incentivi continuano, significa quindi che il mercato sta andando bene? I dati de Il Sole 24 Ore ci dicono che il mercato del fotovoltaico sta vivendo una nuova fase di sviluppo, ma che c’è un ampissimo margine di miglioramento. Permane un grande potenziale di crescita inespresso: 800.000 sono i tetti utilizzati, mentre una cifra da capogiro come 14 milioni di tetti sono pronti a ospitare nuovi sistemi di pannelli fotovoltaici.

FONTE: https://www.ilsole24ore.com/art/energie-rinnovabili-spinta-fotovoltaico-14-milioni-tetti-ACRNuNv

 

In sostanza, secondo Il Sole 24 Ore, solo il 7% del potenziale è sfruttato. Da quali tipi di installazioni è composto questo 7%?

  • Principalmente si tratta di impianti residenziali (mono, bi, tri e quadri-familiari)
  • Vengono poi gli edifici produttivi e quelli della Pubblica Amministrazione.

 

Nuovi pannelli fotovoltaici

Il 2019 sembrava presagire il passaggio ai pannelli bi-facciali, cioè pannelli capaci di produrre energia anche tramite la faccia posteriore, grazie all’assorbimento di luce riflessa. Invece, il 2020 riconferma i pannelli mono-facciali, ma attenzione: i nuovi pannelli fotovoltaici mono-facciali garantiscono prestazioni molto più elevate.

Ciò significa che lo spazio occupato dagli impianti – sui tetti ma anche nei campi, nelle serre, ecc. – sarà, fortunatamente, sempre minore.

 

La vera rivoluzione: le comunità energetiche

L’ultima novità sul fotovoltaico potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione, ma va concretizzata con una certa urgenza. Si tratta della possibilità di creare delle cosiddette comunità energetiche: reti di impianti che condividono energia tra di loro. Chi ha installato un impianto fotovoltaico potrebbe, in futuro, cedere l’energia ai propri “vicini” (case indipendenti ma anche appartamenti nello stesso condominio) per l’autoconsumo.

In alcuni Paesi già succede (una su tutte, la Germania) e i vantaggi notevoli: più sostenibilità, sostanziosi risparmi in bolletta. E l’Italia? Chi vivrà vedrà, anche se, a quanto pare, la Comunità Europea è pronta ad avviare la procedura di infrazione se il passaggio alle comunità energetiche non avverrà entro il 30 giugno 2021.

 

 

Quiz
Se installo i pannelli fotovoltaici, cosa succede al mio tetto?
Inserisci un commento
T-Green si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
Contattaci
Contattaci e prenota una visita gratuita e senza impegno